Stefano Nanni

Stefano Nanni: pianista,compositore,arrangiatore, direttore d’orchestra Jazz.

 

                                Diplomato in pianoforte, direzione di coro e musica polifonica rinascimentale, in Arrangiamento e Orchestrazione Jazz  e in Composizione.

                Partecipa a vari stage musicali per perfezionare il linguaggio jazzistico con Gary Bartz, Bruce Forman e George Cable.

                Nel dicembre ‘92 fonda e dirige una Big Band di 20 elementi, la MOON CIN JAZZ ORCHESTRA curandone anche gli arrangiamenti e le orchestrazioni.

                               Sempre con la Moon Cin Jazz Orchestra effettua nell’ inverno ‘96 una serie di concerti nei teatri italiani in collaborazione col M° Diego Dini Ciacci e col primo clarinetto del Teatro “Alla Scala” di Milano Fabrizio Meloni, proponendo un programma misto che comprende l’ Ebony Concerto di Igor Strawinsky e una propria composizione, il “Concerto Grosso For Clarinet” per Jazz ensamble e Clarinetto Solista .

                Nel ’97 scrive “Modal Dimnes”, per orchestra sinfonica, sezione ritmica  e due saxofoni solisti    eseguita nel “Teatro dell’Aquila” di Fermo (AP) dall’ Orchestra Internazionale d’Italia: solisti Federico Mondelci e Massimo Mazzoni.

                Presto inizia una proficua collaborazione con alcuni fra i più quotati musicisti del panorama Jazzistico italiano come Paolo Fresu, Gianni Basso, Gianni Cazzola, Massimo Moriconi, Luciano Zadro, Gabriele Mirabassi, Fabrizio Bosso, Renato Sellani ecc..

                               Assieme a Massimo Moriconi, Gianluca Nanni, Luciano Zadro e Danilo Rossi  fonda il “Music Train Quintet”.

Negli ultimi anni la sua grande ecletticità lo porta a collaborare con vari artisti anche nell’ambito della musica pop.

Importante il primo incontro con Vinicio Capossela del quale cura gli arrangiamenti di vari brani del disco “Ovunque Proteggi”

                Dal 2001 stringe un felice sodalizio artistico (che dura tutt’ora) con il  grande musicista produttore e arrangiatore Michele Centonze

collaborando alla composizione e realizzazione della musica per le cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi  invernali di Torino 2006 e col M° Luciano Pavarotti nell’ambito del “Pavarotti & Friends” e nelle varie produzioni di musica Pop ad esso legate e nel disco ” Ti Adoro” (Decca).

                Dal 2006 collabora con il tenore Italo/Portoghese Giovanni D’Amore, scrivendo per lui svariati arrangiamenti per orchestra e continuando ad accompagnarlo in duo nonché con altri importanti artisti Portoghesi con concerti principalmente nella  penisola Iberica.

                Importante l’intensa collaborazione e la forte amicizia con Danilo Rossi, prima viola dell’orchestra “alla Scala” per il quale scrive innumerevoli arrangiamenti per orchestra e viola solista e varie composizioni (“Paesaggi dell’anima” per orch. d’archi, pianoforte e viola solista, sonata per viola e pianoforte) editi da Casa Musicale Sonzogno.

Allla consueta attività concertistica, si affianca quella di arrangiatore, compositore e direttore/band leader sia nell’ambito della musica leggera, Jazz, cinematografica e della musica classica contemporanea  grazie a collaborazioni con orchestre sinfoniche nazionali e estere, ensemble dei più disparati, Big Band e prestigiosi solisti Classici.

Nel 2010 è pianista e arrangiatore del quintetto che accompagna Bobby McFerrin nella sua tournèe Italiana con “I solisti della Scala di Milano”.

E’ l’arrangiatore e orchestratore del disco del 2011 di Vinicio Capossela “Marinai, Profeti e Balene”, non ché partecipe alla produzione artistica (Premio Tenco 2011 e disco di platino) e parimenti degli ultimi due dischi del pianista compositore Remo Anzovino (“Viaggiatore Immobile” 2012 Egea Music – “Nocturne” 2017 Sony Classica).

Con il grande chitarrista Tom Sinatra effettua vari concerti in Russia in alcuni fra i maggiori teatri.

Come pianista e arrangiatore accompagna Amii Steward in alcuni concerti fra Italia e Isole Vergini.

Dal 2013 inizia una felice e importante collaborazione con il grande produttore musicale Italo-Giapponese Taketo Gohara realizzando molti arrangiamenti e orchestrazioni in importanti produzioni discografiche nazionali ed internazionali (Egea, Sugar, Warner, Universal).

In questi ultimi anni lavora in spettacoli teatrali e tournée con artisti come Marco Paolini, Stefano Benni, Mario Brunello, Teatro delle Albe, sempre in veste di compositore, arrangiatore pianista e direttore.

Collabora come arrangiatore agli ultimi due dischi dei Negramaro e diverse produzioni di Giuliano Sangiorgi nonché con artisti della musica Pop Italiana come Giovanni Caccamo, Emma, Pausini, Nek ecc..

Recentemente è stato impegnato con Capossela nello spettacolo “Requiem per gli animali fantastici e altre fantasticherie” dove  insieme all’Orchestra Maderna esegue una delle sue ultime ampie composizioni “Requiem per animali fantastici” per orchestra d’archi e pianoforte solista.

Attualmente la composizione ha assunto uno spazio importante nella sua dimensione artistica, parimenti a quella concertistica e per questo è in procinto di ultimare il suo disco come solista con una formazione di trio moderno, in collaborazione con Centonze (che ne è il produttore).

Pubblicato in Foto
Follow by Email
Facebook
YouTube
INSTAGRAM
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: